Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Passaporti e Carte d’identità

Passaporti

Il passaporto è un documento di viaggio e di riconoscimento che viene rilasciato ai cittadini italiani regolarmente residenti nella circoscrizione consolare dell’Ambasciata d’Italia all’Avana, iscritti nell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) e con una situazione di stato civile aggiornata (ovvero che l’eventuale matrimonio, nascita figli, ecc. siano già stati presentati all’Ambasciata o già registrati in Italia).

Prima di richiedere il rilascio del passaporto, il cittadino italiano deve:

  • se ha cambiato indirizzo, visitare la sezione Anagrafe ed aggiornare l’indirizzo all’estero;
  • se la composizione del suo nucleo familiare è cambiata (per es. si è sposato, è nato un figlio, si è divorziato, ecc…), visitare la sezione Stato Civile ed aggiornare la situazione familiare.

Per richiedere il rilascio del passaporto è necessario presentarsi personalmente presso gli sportelli della Cancelleria Consolare all’Avana,  previa  prenotazione online di un appuntamento, muniti di un documento di identità valido, precedente passaporto e – nel caso di residenti nella circoscrizione consolare – documento cubano comprovante la residenza.

Avvertenza: non è possibile garantire un rapido rilascio del passaporto se il connazionale non ha adempiuto agli oneri di cui sopra prima di presentare la propria domanda o se quest’ultima risulti comunque incompleta.

I cittadini italiani che non risiedono a Cuba possono eccezionalmente richiedere il rilascio del passaporto alla Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia all’Avana, per giustificati e documentati motivi. In tali casi occorre comunque attendere un’autorizzazione denominata “nulla-osta e delega” da parte dell’Ufficio competente per il territorio di residenza (Questura o altro Ufficio Consolare).

Importo da versare

  • Passaporto elettronico unificato valido per tutti i Paesi, con libretto di 48 pagine (10 anni): € 116 da corrispondere in euro contanti (la tariffa indicate possono subire variazioni)

 

Consegna del passaporto emesso

Se la domanda presentata dal cittadino italiano, residente a Cuba e iscritto all’AIRE, risulta completa, l’Ufficio consolare normalmente riconsegna il passaporto emesso nella stessa giornata lavorativa.

In tutti gli altri casi, per rilasciare il passaporto è necessario attendere che la documentazione sia completa.

 

Furto o smarrimento del passaporto – documento di viaggio provvisorio (Emergency Travel Document -ETD)

In caso di furto o smarrimento del passaporto occorre presentare (oltre alla documentazione sopra elencata) la relativa denuncia sporta presso le Autorità di Polizia cubane.

Il cittadino italiano che, trovandosi momentaneamente a Cuba, subisca il furto/smarrimento del documento d’identità, e nel caso in cui non sia possibile emettere un nuovo passaporto per motivi di tempo, potrà richiedere il rilascio di un documento di viaggio (ETD) con validità limitata al solo rientro nel luogo di residenza.

Per ottenere tale documento bisognerà presentarsi negli Uffici della Cancelleria Consolare con la seguente documentazione:

  • denuncia di furto o smarrimento del passaporto sporta presso le Autorità di Polizia;
  • altro documento d’identità, se disponibile;
  • n. 2 fotografie frontali a colori, formato tessera;
  • biglietto aereo;
  • € 1,55 in contanti.

NB: Il documento di viaggio provvisorio ha una validità massima di 7 giorni e può quindi essere rilasciato in prossimità del viaggio di rientro.

Passaporto del minorenne

A norma del Decreto Legge n. 135/2009, dal 25/11/2009 non è più possibile iscrivere i figli minori sul passaporto dei genitori. Pertanto, per viaggiare, i minorenni dovranno munirsi di passaporto individuale con validità temporale, differenziata in base all’età (tre anni di validità per i minori da zero a tre anni; cinque anni di validità per i minori da tre anni in su).

Si ricorda che per i minorenni nati a Cuba è necessario provvedere a presentare l’atto di nascita prima di presentare la domanda di passaporto (cliccare qui per visitare la sezione Stato Civile).

Il minore dovrà essere accompagnato da entrambi i genitori. Se uno di essi non può essere presente, sarà necessario presentare l’atto d’assenso accompagnato da copia di un documento d’identità. Se il genitore non è cittadino UE, l’atto d’assenso dovrà essere sottoscritto presso l’Ambasciata, altro Ufficio Consolare o Questura.

Per i minori sotto i 12 anni è necessario portare 1 foto tessera a colori, 40-45mm x 32-35mm, sfondo bianco, sguardo di fronte, occhi aperti, viso centrato (conformi alle specifiche ICAO);

 

Dichiarazione di accompagnamento

Per i minori di 14 anni l’uso del passaporto è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori. Se viaggiano con terzi è necessario munirsi di apposita autorizzazione, rilasciata dall’Ambasciata, Ufficio Consolare o Questura. I genitori devono pertanto sottoscrivere una dichiarazione di accompagnamento nella quale dichiarano di affidare il minore alla compagnia aerea o a una persona di fiducia per un determinato viaggio. La dichiarazione viene rilasciata gratuitamente.

  • se i genitori sono entrambi cittadini UE tale autorizzazione è sottoscritta su carta libera e non deve essere vidimata. Per il modulo clicca qui;
  • se uno dei due genitori non è cittadino UE, è necessario che si rechi presso l’Ambasciata, Ufficio Consolare o Questura per il riconoscimento della firma sulla predetta autorizzazione.

 

NOTA BENE:

Si informano i connazionali, genitori di figli minori, che a partire dal 14 giugno 2023 non sarà più necessario presentare l’atto di assenso dell’altro genitore ai fini del rilascio del proprio passaporto, ai sensi del D.L. 69/2023.

Nello specifico il novellato articolo 3-bis della L. 1185/1967 indica che, quando vi è concreto e attuale pericolo che a causa del trasferimento all’estero questo possa sottrarsi all’adempimento dei suoi obblighi verso i figli, sarà possibile per l’altro genitore richiedere una inibitoria al rilascio del documento.

L’istanza potrà essere presentata presso il giudice competente presso il Tribunale ordinario in cui il minore ha la residenza abituale ovvero, se il minore è residente all’estero, il Tribunale nel cui circondario si trova il suo Comune di iscrizione AIRE.

Ai fini del rilascio dei documenti per i minori, invece, resta l’obbligo dell’assenso firmato da entrambi i genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale.