Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

XVI Settimana della Cultura Italiana a Cuba (5)

La quinta giornata della settimana della cultura ha preso il via con l’ultima conferenza prevista presso l’Università dell’Avana dedicata al dramma di Cecilia Valdés, opera maestra di Cirilo Villaverde e testo imprescindibile per chiunque voglia conoscere aspetti tipici della mentalità cubana. La conferenza “Cecilia Valdés e Leonardo Gamboa, i promessi” tenuta da Silvio Mignano, diplomatico che nel 1996 ha ideato la Settimana della Cultura Italiana a Cuba, ha rappresentato un insolito quanto affascinante sguardo all’equivalente cubano dei Promessi sposi manzoniani.
E’ stato poi presentato nella “Casa Garibaldi”, sede della Dante Alighieri, il libro “The Economy of Cuba after the VI Party Congress: between State Socialism and Market Socialism” scritto dall’economista Alberto Gabriele avvalendosi del contributo anche di eminenti studiosi cubani.
Nel pomeriggio della stessa giornata, al Centro di cultura ispanoamericana si è ufficialmente conclusa la prestigiosa mostra “In viaggio con Calvino”, promossa dall’architetto Marco Marini. Nell’occasione, è stato proiettato il video “Omaggio alle città invisibili: ritratti architettonici”, seguito da uno stimolante dibattito sulle Lezioni americane dello scrittore italo-cubano.
A conclusione della quinta giornata, sempre presso il Centro di cultura ispanoamericana, David Riondino e Alexis Diaz Pimienta hanno messo in scena la brillante rappresentazione de “Il Trombettiere”, spettacolo realizzato in collaborazione con Proyecto Punto Cubano, finanziato da UE, COSPE e GIANO.