Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

XVII Settimana della Cultura Italiana a Cuba  – Prima giornata

Con una Cerimonia nella suggestiva cornice del Patio del Convento di San Francesco di Assisi, cui sono intervenuti l’Ambasciatore Carmine Robustelli e rappresentanti delle autorità locali (Oficina del Historiador e Ministero della Cultura), ha preso avvio la XVII Settimana della Cultura Italiana a Cuba. Numerosi i partecipanti alla Cerimonia inaugurale che hanno poi visitato la splendida mostra “Oltre la maschera” del fotografo Alfredo Cannatello, allestita al piano superiore del patio e ispirata alle opere dell’artista bergamasco Franz Cancelli, una originale rilettura dei costumi del Carnevale di Venezia. Il pubblico ha potuto ammirare, a lato dell’esposizione, l’originale tappeto di petali di fiori freschi intitolato “Arlecchino” realizzato, in omaggio all’opera di Cannatello da qualificati Maestri infioratori appositamente giunti dall’Italia. Ha fatto seguito, nella Basilica di San Francesco di Assisi, un concerto per violino e piano con brani della letteratura virtuosistica italiana del ‘700 e ‘800, oltre a un capolavoro assoluto di Bach (la Ciaccona in re minore) e a una composizione di Kreisler nello stile settecentesco italiano, eseguiti dal Maestro Lucio Degani accompagnato dalla pianista Zahyli Escalona Valdivar. Invitato speciale il Maestro Frank Fernandez che, per il gran finale, ha deliziato il pubblico con una prima mondiale del tema dell’Amore (dalle sue musiche per “La gran rebelión”) e un’incandescente interpretazione della Czardas di Vittorio Monti, entrambi i brani con il Maestro Degani.
Alla fine del concerto l’Ambasciatore e molti dei partecipanti all’evento musicale hanno visitato, a fianco della Basilica, la Galleria Carmen Montilla per ammirare la mostra “Reinterpretazione di Sandro Botticelli” del pittore Giulio Gioia, artista italiano che da venti anni vive tra Cuba e l’Italia e la cui ultima esposizione e’ un viaggio in cui le tonalità delicate dei personaggi del Botticelli riemergono tra linee e colori che risentono del calore caraibico.
La prima giornata si è conclusa con un interessante programma televisivo “Bravo!” dedicato a Claudio Abbado trasmesso da “Canal educativo”.


setcult1



setcon2



 


setcult3