Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Fare affari in Italia

Fare affari in Italia

L’Italia è il sesto Paese nell’area OCSE e il quarto in quella europea per valore del Prodotto interno lordo. La produzione italiana costituisce più del 13% del PIL dell’Unione europea.
Per caratteristiche della struttura produttiva, la composizione italiana per settori di attività economica risulta simile a quella dei principali Paesi europei, con il 27,7% della produzione nel comparto manifatturiero e delle costruzioni e con quasi il 70% in quello dei servizi. All’interno di quest’ultimo settore, il commercio, i trasporti e le comunicazioni assorbono una quota di PIL più elevata rispetto alla media dei Paesi europei.
Situata nel cuore del mediterraneo, l’Italia rappresenta uno snodo cruciale per i collegamenti stradali, marittimi ed aerei tra il Nord ed il Sud d’Europa.
Il mercato italiano offre innumerevoli opportunità alle imprese in espansione, con quasi 60 milioni di consumatori e un PIL che si colloca al quarto posto in Italia.
Grazie alla sua ubicazione strategica, l’Italia permette di raggiungere facilmente i 396 milioni di consumatori negli altri Stati dell’Unione europea e i 240 milioni dell’Africa settentrionale e del Medio Oriente.
Ha conquistato una posizione leader (11% della quota del mercato europeo), con un fatturato di circa 65 miliardi di euro.
In Europa, l’Italia si colloca al primo posto come Paese con il minor costo di insediamento per il settore delle biotecnologie, al secondo posto per i test su prodotto nelle attività di ricerca e sviluppo, nella chimica e nell’elettronica.

Norme e incentivi

Nel corso degli anni ’90 sono state introdotte riforme strutturali che hanno permesso all’Italia di armonizzare il proprio quadro normativo, fiscale ed agevolativo agli standard europei.

In particolare sono state attuate riforme importanti nel mercato del lavoro, del credito, dell’energia, della Pubblica Amministrazione.

Sono stati rivoluzionati i tre fondamentali comparti della legislazione economica. Filo conduttore degli interventi è stato l’adeguamento delle regole a quelle dei Paesi più avanzati, al fine di rendere il Sistema Italia più attraente per gli operatori economici e più competitivo nel confronto internazionale. Il sito Business Italia offre informazioni accurate, in quattro lingue, sulle opportunità per fare impresa e produrre in Italia alla luce delle recenti riforme economiche realizzate.

QUADRO MACROECONOMICO

Nella homepage del sito della Banca d’Italia Banca d’Italia – Il sito ufficiale della Banca Centrale Italiana è presente il collegamento alla sezione pubblicazioni attraverso il quale si accede ai servizi di carattere economico e statistico e di politica monetaria sull’Italia.

Di particolare interesse ai fini di un’accurata ed aggiornata analisi sul quadro economico nazionale si segnala, in questa sezione, il Bollettino Economico che viene aggiornato dall’Istituto a novembre e marzo di ogni anno.